Archivio di: CLAAI Sardegna

Sicurezza, incentivi alle imprese con bando Inail

Published by:

icona-sicurezza

Col bando “Isi 2015” l’Inail rinnova, ancora una volta, il proprio impegno per il welfare del Paese, mettendo a disposizione delle imprese 276.269.986 euro di contributi a fondo perduto per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. La somma rappresenta la sesta tranche di un ammontare complessivo di oltre 1,2 miliardi di euro stanziato dall’Istituto a partire dal 2010. Novità rilevante del bando Isi 2015 è rappresentata dall’introduzione di uno specifico asse di finanziamento dedicato ai progetti di bonifica da materiali contenenti amianto. Le aziende interessate potranno inserire le proprie domande dal 1° marzo al 5 maggio 2016 sul portale dell’Inail. Lo stanziamento è ripartito in budget regionali. Gli incentivi Isi – ripartiti su singoli avvisi regionali pubblicati sul portale dell’Inail – vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (quali, per esempio, quelli gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

I sogetti destinatari dei contributi sono tutte le imprese, anche individuali, ubicate sul territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura. Copertura dei costi fino al 65%, il contributo massimo è di 130mila euro. Nel dettaglio, i 276.269.986 euro di finanziamenti del bando a sportello possono riguardare progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori, progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale e – come già sottolineato – progetti di bonifica da materiali contenenti amianto. Il bando Isi 2015 mette a disposizione delle imprese un contributo in conto capitale pari al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione dell’intervento ed è compreso tra un minimo di 5.000 euro e un massimo di 130.000 euro (il limite minimo di contributo non si applica alle imprese fino a 50 lavoratori che presentino progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale). Domande dal 1° marzo al 5 maggio 2016, nella sezione “Servizi on line” del portale dell’Inail.

Galdino Saba

Published by:

Fisco: detrazioni edilizia e energia

Published by:

icona-tributi

La Finanziaria 2016, oltre a prorogare per il 2016 le detrazioni fiscali del 50% e 65% previste, rispettivamente, per i lavori di recupero del patrimonio edilizio e per gli interventi di riqualificazione energetica e adozione di misure anti sismiche, ha introdotto la possibilità:

  • per i c.d. “soggetti incapienti”, di optare, in luogo della detrazione del 65%, per la cessione del corrispondente credito ai fornitori che hanno eseguito l’intervento agevolabile su parti comuni condominiali;
  • di fruire della detrazione del 65% per l’aquisto,l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, di produzione di acqua calda e di climatizzazione delle unità abitative.

 

Più informazioni e assistenza, contattando le Associazioni Provinciali della CLAAI Sardegna.

Legge di stabilità 2016, Le novità per le imprese

Published by:

La misura fiscale più importante contenuta nella Legge di Stabilità 2016 è l’abolizione della Tasi prima casa, ma ci sono anche la proroga delle detrazioni fiscali su ristrutturazioni edilizie e riqualificazione energetica, gli ammortamenti per le imprese, nuove misure per giovani coppie che aquistano casa (con un bonus mobili specifico) e per stimolare il mercato immobiliare, il canone Rai in bolletta elettrica. Le misure di fiscalità immobiliare comprendono per le imprese, la riduzione della Tasi per i beni merce, l’esenzione Imu per terreni agricoli e macchinari fissi al suolo (c.d. imbullonati). Previsto il superammortamento al 140% per l’acquisto di nuovi macchinari, applicabile già nell’ultimo trimestre del 2015 e per l’intero 2016.Ampliata la platea dei beneficiari del Regime dei Minimi, con i tetti di reddito raddoppiati a 30mila euro (daiprecedenti 15mila) per i professionisti, 10mila euro in più per le altre categorie di attività. Regime dei Minimiesteso a chi ha anche un lavoro dipendente, fino a 30mila euro di reddito annuo. Imposta sostitutiva al 10% suipremi di produttività. Cessione o assegnazione agevolata di beni ai soci: imposta sostitutiva dell’8% o del 10,5%per le non operative in almeno due dei tre anni d’imposta precedenti. Esclusione dei beni immobili strumentalidal patrimonio dell’impresa individuale: sostitutiva dell’8% sulla differenza tra valore normale dei beni e valorefiscalmente riconosciuto. Credito d’imposta per la riqualificazione degli alberghi: esteso ai casi di ristrutturazioneche aumenta la cubatura. Modifiche al regime fiscale agevolato per i redditi da opere di ingegno, marchi e brevetti.

 

 

Servizi

Published by:

claai-servizi

icona-tributirosso   Servizio Fiscale e Tributario  

Preparazione specifica per l’elaborazione delle contabilità aziendali relative alle imprese artigiane e alle piccole imprese. Consulenza tributaria e fiscale che abbraccia tutte le innumerevoli problematiche connesse all’esercizio di un’ attività imprenditoriale. Consulenza professionale in tema di costituzioni di società, trasformazioni, cessioni e donazioni di imprese, redditi di capitale, crediti di imposta e specifiche agevolazioni per singole attività quali: Autotrasporto c/terzi, Servizio Taxi, Commercio al minuto, Imprese del terziario, Microimprese, Nuove iniziative etc. Adempimenti fiscali nel rispetto delle innumerevoli scadenze. La CLAAI rappresenta le imprese di tutti i settori produttivi della Sardegna nel Comitato Tributario Regionale istituito presso l’Agenzia Regionale delle Entrate di Cagliari con competenza in materia di Studi di Settore, accertamenti e di problemmatiche fiscali generali. La CLAAI della Provincia di Cagliari rappresenta il comparto artigiano nell’Osservatorio Regionale degli Studi di Settore per l’eventuale individuazione di indicatori territoriali che possano dar luogo alla rivisitazione e modifica degli Studi stessi.

icona-cons-lavoroblu   Servizio Paghe e Consulenza del lavoro

La CLAAI  offre il servizio di elaborazione delle buste paga e degli adempimenti connessi. E’ firmattaria di Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro e ha esperienza consolidata di apprendistato, di contratti formazione lavoro, part-time, di agevolazioni contributive, di assistenza e tutela delle imprese in caso di vertenze di lavoro. La CLAAI, insieme alle altre Confederazioni Artigiane Sarde e alle Organizzazioni Sindacali dei dipendenti, ha costituito l’EBAS (Ente Bilaterale Artigiano della Sardegna), il FSBA (Fondo solidarietà bilaterale artigianato) e l’OPRA (Organismo Paritetico Regionale Artigiano della Sardegna). L’EBAS  cura lo sviluppo del settore artigiano, i servizi mutualistici e la formazione. Il FSBA interviene a favore dei lavoratori dipendenti delle imprese artigiane isritte all’EBNA con prestazioni integrative di disoccupazione e altre prestazioni di sostegno al reddito. L’OPRA interviene nel campo della sicurezza nei luoghi di lavoro.

icona-iscrizioneverde Servizio Iscrizioni, Cessazioni e Variazioni attività

La CLAAI, tramite le sue Associazioni Provinciali, provvede a tutte le isrizioni, cancellazioni e variazioni dovute da chi esercita un’attività imprenditoriale. L’imprenditore avrà come unico referente un funzionario incaricato che gli eviterà il fastidio e la perdita di tempo per raggiungere tutte le sedi degli enti e uffici finanziari interessati. L’invio telematico delle pratiche accorcia il tempo di disbrigo delle stesse. L’esperienza consolidata permette di prevenire ogni anomalia e di accertare con immediatezza l’eventuale mancanza di requisiti e/o autorizzazioni che non consentirebbe l’accoglimento della pratica.

icona-creditoturchese Servizio Credito

La CLAAI ha, da sempre, dato massima importanza all’accesso al credito per le imprese artigiane. La liquidità e la possibilità di rinnovare la struttura aziendale (immobili, attrezzature, macchinari etc.) sono aspetti fondamentali per la crescita e lo sviluppo imprenditoriale. Convenzioni bancarie, Consorzio fidi, Artigiancassa, microcredito della Sfirs, contributo Taxi del Bic Sardegna, Legge 51/93 sono alcune delle pratiche possibili da esplettare con l’assistenza delle Associazioni Provinciali della CLAAI.

icona-sicurezzagiallo  Servizio Sicurezza nei luoghi di lavoro

Nel campo della Sicurezza nei luoghi di lavoro la CLAAI, in collaborazione con esperti del settore, organizza corsi di formazione per datori di lavoro, offre la consulenza per la valutazione dei rischi, l’individuazione del medico competente, la stesura dei piani di sicurezza, il rispetto degli adempimenti formali nei confronti degli enti preposti al controllo.

Lo Chef Achille Pinna al THotel di Cagliari

Published by:

18794-achille_pinna_al_t[1]

 

Lo Chef Achille Pinna ritorna con un nuovo appuntamento enogastronomico al THotel di Cagliari.
I nostri Eventi del Gusto festeggiano così l’arrivo dell’estate: una serata speciale dedicata ai profumi del mare e della cucina più autentica. Accompagneranno i piatti della serata i vini selezionati della cantina Argiolas.

Giovedì 2 luglio dalle ore 20.30 Euro 50 a persona, selezione vini inclusa.
E’ gradita la prenotazione Tel. 070 47400
email: bistrot@thotel.it

Reggio Emilia-Dinamo, a Sassari 5 maxischermi nelle piazze

Published by:

image[1]

Basket, finale scudetto: anche in piazza d’Italia sarà possibile vedere gara 7. Tutto esaurito alla Club House di piazzale Segni. Il sindaco Sanna: «Sono affetto da Dinamite acuta»

SASSARI. Uno stato di calma apparente. Dopo l’attacco alle coronarie di mercoledì 24, Sassari respira e trattiene il fiato. Finge di non pensarci e in realtà conta, dentro ogni casa, ogni bar, ogni ufficio, dentro ogni discussione agli angoli delle strade delle periferie e nelle piazze del centro, i minuti e i secondi che mancano all’ora X. Continua la lettura su La nuova Sardegna

10 domande a… Francesco Pigliaru

Published by:

Pigliaru[1]

Francesco Pigliaru, 59 anni originario di Sassari, è Professore ordinario di Economia presso l’Università di Cagliari. Laureatosi in Scienze Politiche a Sassari ha poi affinato i suoi studi presso la scuola di Economia “Enrico Mattei” a Milano e all’Università di Cambridge. In passato è stato, tra le altre cose, direttore del Crenos, membro del consiglio di amministrazione del Banco di Sardegna e Assessore regionale alla Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio. Con lui parleremo prevalentemente della situazione economica e politica attualmente attraversata dalla Sardegna.

Continua la lettura su FocuSardegna

Scadenze fiscali di luglio 2015: Irpef, Inps, Iva e altro, Imu e Tasi in ritardo

Published by:

fisco-riforma-tasse-672

Quali sono le scadenze fiscali da segnare sul calendario per il mese di luglio 2015?

Il tanto temuto 16 giugno è passato, ma le scadenze fiscali dei contribuenti italiani non sono finite. Pure il mese di luglio 2015sarà intenso sotto l’aspetto fiscale, anche per coloro che adempiranno gli obblighi di giugno in ritardo. Imu e Tasi, ad esempio, sebbene scadute, possono ancora essere pagatetramite il nuovo ravvedimento operoso. Ma vediamo quali sono le tante scadenze fiscali del mese a cui dovranno prestare attenzione diversi tipi di contribuenti.

Luglio 2015: le scadenze fiscali

continua la lettura su BlastingNews.com